Tutto su Harley-Davidson Sporster: la storia, le special e la pubblicità fatta in Italia dagli anni novanta. Una sezione dedicata alle Buell motorizzate Harley-Davidson.

lunedì 1 novembre 2010

K 750/900 - 1952/1956






Tradizionalmente, si fa risalire la nascita dello Sportster al 1957, quando venne creata la prima XL. Di fatto, però, la Harley Davidson nel 1952 mise in produzione un modello denominato K ( e successivamente KH). L'esigenza nacque dalla necessità di avere un modello sportivo, in grado di contrastare l'avanzata delle moto inglesi. Nonostante il carattere rivoluzionario di alcune soluzioni tecniche adottate (cambio in blocco, il selettore del cambio a pedale, la frizione a mano e gli ammortizzatori posteriori), una volta presentata la moto si rivelò al di sotto delle aspettative. Il motore era “antiquato” (montava ancora le valvole laterali) e raggiungeva a mala pena i 130 km/h, contro gli oltre 160 km/h delle moto inglesi, con appena 30 cv, in luogo dei quasi 50 delle anglosassoni.
Inoltre, si presentarono noie meccaniche che obbligarono la Company ad intervenire con apposite campagne di richiamo.
Dopo due anni dalla presentazione, durante i quali le vendite furono nettamente inferiori rispetto alle previsioni, la Harley Davidson decise di correre ai ripari.
Venne introdotto il modello denominato KH, cui fu aumentata la cilindrata fino ad 883 cc, raggiungendo la potenza di circa 38 cv ed una velocità di circa 140 km/h.
La moto venne ulteriormente evoluta verso la fine del 1955 attraverso un modello (denominato KHK) che disponeva di un kit in grado di far salire la potenza a 45 cv, con una velocità prossima ai 150 km/h.
Tuttavia le inglesi erano ancora lontane. Nel 1957 verrà presentata l'XL.......



Scheda tecnica del modello “K” (tra parentesi i dati della serie “KH”)

Cilindrata 742 cc (883 cc)

Alesaggio per corsa 69,8x96,8 mm (70 x 116 mm)

Rapporto di compressione 6:1 (6,8:1)

Potenza/giri 30 CV/5000 (38 CV/5250)

Coppia/giri n.d.

Distribuzione aste e bilancieri

Alimentazione carburatore 38 mm

Avviamento a pedivella

Raffreddamento aria

Lubrificazione carter secco

Trasmissione primaria catena

Frizione multidisco in bagno d'olio

Cambio 4 marce

Telaio tubolare a doppia culla

Sospensione anteriore forcella teleidraulica

Sospensione posteriore doppio ammortizzatore

Freno anteriore tamburo 200 mm

Freno posteriore tamburo 200 mm

Pneumatico anteriore 3.25 x 19

Pneumatico posteriore 3.25 x 19

Trasmissione finale catena

Lunghezza 2.180 mm

Larghezza 760 mm

Interasse 1.485 mm

Altezza sella 760 mm

Peso 182 kg (186 kg)

Serbatoio 9 litri