Tutto su Harley-Davidson Sporster: la storia, le special e la pubblicità fatta in Italia dagli anni novanta. Una sezione dedicata alle Buell motorizzate Harley-Davidson.

venerdì 5 febbraio 2016

Buell XB9 - Gamma 2003

Nel 2003 in Italia le uniche Buell in listino sono i due modelli della serie XB con motore da quasi 1000 centimetri cubici.

Si tratta di moto del tutto particolari, le cui peculiarità risiedono principalmente nel fatto che telaio e forcellone fungono da serbatoio del carburante e dell'olio. Si tratta di soluzioni tecniche innovative che, unite all'utilizzo di un motore di derivazione Harley-Davidson Sportster, opportunamente modificato sia nel basamento che nella parte termica (la cilindrata viene portata a 984 ed il rapporto di compressione innalzato a 10:1 che permettono di raggiungere la potenza di oltre 80 cv a 7500 giri), ed alla trasmissione finale a cinghia dentata, fanno delle Buell XB9 motociclette uniche nel suo genere. Si tratta di moto nate per i percorsi di montagna. Il cosiddetto misto stretto che tanto piace ai motociclisti europei. Il ridotto interasse (1320 mm) unito ad un motore ricco di coppia ne esaltano questi aspetti. Altro elemento caratterizzante della serie XB, ma che poi sarà una costante di tutte le Buell per gli anni a seguire, è la scelta di un singolo disco freno anteriore di tipo perimetrale, con lo scopo di avere meno masse sospese in movimento e quindi una moto ancor più maneggevole. I modelli in listino sono la R, dotata di semi-manubri, una piccola carenatura ed un codone con la parte posteriore rialzata, e la S. Quest'ultima, invece, è ancor più scarna ed essenziale, in quanto ha solo una piccola protezione davanti agli strumenti, un manubrio largo ed un codone corto che mette in bella evidenza la parte posteriore del telaio.