Tutto su Harley-Davidson Sporster: la storia, le special e la pubblicità fatta in Italia dagli anni novanta. Una sezione dedicata alle Buell motorizzate Harley-Davidson.

lunedì 8 febbraio 2016

Piccoli aggiornamenti: la gamma Sportster del 2005


Il 2005, a fronte di semplici aggiornamenti dei modelli,  può dirsi tuttavia epocale: i modelli a carburatore prodotti saranno gli ultimi. L'anno successivo l'iniezione elettronica prenderà il posto del caro, vecchio, Kehin a  sui modelli di serie.

Se la gamma del 2004 presenta fondamentali cambiamenti grazie soprattutto all'adozione di un diverso telaio ed al motore montato su supporti elastici, la stessa cosa non può dirsi per l'anno successivo. Sui modelli presenti vengono effettuati solo piccoli aggiornamenti stilistici e tecnici. La gamma in produzione vede la XLH 883, la 883R, la XL 883 C, oltre alle XL 1200 C ed R.
In Europa vige la normativa Euro 2 sulle emissioni inquinanti prodotte dai motocicli a quattro tempi: questo permette alla Harley-Davidson di montare ancora il carburatore sui modelli Sportster e di non intervenire sulla termodinamica motore. I rapporti di compressione, quindi, continuano a restare estremamente bassi (8,9:1 per i motori 883 e 9,7:1 per i motori 1200).
Le novità principali riguardano i cerchi a raggi cromati che sostituiscono quelli in lega praticamente su tutti i modelli (salvo la 883R) ed altri dettagli quali, ad esempio, la verniciatura a polvere di motore e teste sulla XL 883 C.
Come detto, la gamma Sportster del 2005 sarà l'ultima a carburatore prodotta dalla Harley-Davidson, in vista delle nuove normative Euro 3 che verranno varate in Europa, dall'anno successivo verrà montata l'iniezione. Tale soluzione permetterà di adottare ancora per molto tempo il raffreddamento ad aria per il motore. La presenza del carburatore sul nuovo telaio renderà negli anni successivi le quotazioni dell'usato dei modelli 2005 saranno molto alte, specialmente per la 1200 R (o Roadster), moto dal piglio sportivo.