Tutto su Harley-Davidson Sporster: la storia, le special e la pubblicità fatta in Italia dagli anni novanta. Una sezione dedicata alle Buell motorizzate Harley-Davidson.

giovedì 13 ottobre 2016

Biltwell muffler Cannon

biltwell muffler cannon chrome angle

biltwell muffler cannon chrome side
biltwell muffler cannon kit

 

Volete cannonate di decibel ???? Ecco gli scarichi che fanno per voi!!!!! 



Un rombo da far venire la pelle d'oca ed una linea che si sposa perfettamente con lo Sportster. Sembrano la naturale prosecuzione dei collettori originali e si montano senza la minima difficoltà sugli stessi. Sono corti, leggeri e tutto sommato, economici (in Italia costano poco più di 100 euro e possono essere montati su tutte le moto), ma esagerati per quanto riguarda il rumore.

Non che sia brutto o dia fastidio quando si stia sopra la moto. Anzi: i Biltwell Cannon esaltano il carattere del motore dello Sportster, troppo mortificato dai terminali originali, ma non è pensabile montarli se si utilizza la moto in città oppure in un centro abitato. Si tratta di civiltà. 

Il motivo ???? Lo capirete continuando a leggere. Prima di comprarli mi sono informato parecchio sugli stessi, verificandone rumore, sia attraverso la presenza del silenziatore (e la lunghezza degli stessi), sia guardando più volte il video su youtube (che non offre la dimensione esatta del rombo).

Una volta accesa la moto sono rimasto di stucco: rombo bellissimo ma, in apparenza, un tantino esagerato.

La sensazione viene poi successivamente confermata dopo due giorni di utilizzo. La moto su cui li ho montati è uno Sportster 883 ad iniezione. Quando si avvia la moto si sentono e parecchio: dentro al box mi tremava lo scaffale in metallo. Poi il tono cala di poco non appena il motore si scalda.

Camminandoci nel caotico traffico cittadino, si ha la sensazione che  offrano maggior coppia rispetto a quelli originali, ma bisogna stare attentissimi a dosare la manopola del gas: i decibel aumentano a dismisura e sembra di stare su un biplano della Prima Guerra Mondiale. Una vero piacere per chi guida.

Si percepisce alla perfezione il comportamento del motore e ci si sente legati tramite un cordone ombelicale, ma è praticamente impensabile utilizzarli in città. Vanno bene se si vive in campagna e si utilizza la moto su strade extraurbane. In caso contrario è meglio lasciar perdere. Oltretutto c'è un altro problema: non sono omologati. Però che goduria in due giorni di utilizzo......