Harley-Davidson Sporster: la storia, le special e la pubblicità. Una sezione dedicata alle Buell motorizzate Harley-Davidson.

venerdì 10 novembre 2017

Sportster Street Tracker - 1993

sportster street tracker total orange side right

sportster street tracker total orange side left

sportster street tracker total orange front end

sportster street tracker total orange engine

sportster street tracker total orange side right back side

Connotazioni sportive per una moto che viene utilizzata prettamente su strada.


Quando i Giapponesi pensano di fare qualcosa lo fanno sempre a modo loro. Spesso seguendo logiche incomprensibili a noi occidentali, ma che trovano radici nel più profondo della loro cultura e modo di vivere.
Ecco allora, che decidere di elaborare uno Sportster in chiave street-tracker possa rappresentare all'apparenza una operazione estremamente complessa, specialmente quando si sceglie di verniciare interamente il telaio, nonostante non ve ne sia bisogno.

La tinta è stata ispirata dal colore del negozio e da quello delle piste da flat-track. Il telaio, dopo essere stato smontato completamente, accorciato nella parte posteriore in modo da poter ospitare senza alcun problema il classico codino da flat-track e sottoposto a “molding”, cioè quel procedimento tendente ad eliminare tutte le piccole imperfezioni dovute alle varie saldature dei tubi.
Una volta effettuato questo passaggio, la moto è stata rimontata, lavorando su motore, sospensioni ed altri dettagli, molti dei quali sono stati verniciati in nero.

La cilindrata è stata portata a 1200, sono state lavorate al flussometro le teste e montati alberi a cammes Andrews N4 e montato uno scarico due-in-uno. Stranamente carburatore e filtro dell'aria sono rimasti originali.

Il reparto ciclistico ha visto l'utilizzo di una coppia di ammortizzatori posteriori Sundance, abbinati a molle forcella della stessa azienda, mentre freni e cerchi sono rimasti originali.

Il serbatoio del carburante originale è stato sostituito con uno racing dalla capienza di sei litri e sono stati aggiunti altri elementi a corredo come le tabelle laterali, il porta targa ancorato direttamente al forcellone.

Lo Sportster è ottimamente costruito anche se alcune scelte non sembrano in linea con la destinazione della moto.  










Nessun commento:

Posta un commento