Harley-Davidson Sporster: la storia, le special e la pubblicità. Una sezione dedicata alle Buell motorizzate Harley-Davidson.

venerdì 28 febbraio 2020

Se volete una Buell......




E' dal lontano 2009 che Buell ha cessato la produzione. Gli estimatori del marchio sono ancora molti, ma gestire una Buell può rivelarsi un'impresa tragica. Ecco qualche piccolo consiglio.....


Iniziamo facendo finta di voler comprare una Buell ma non sapere a chi rivolgersi, salvo i più conosciuti portali di vendita.
Per prima cosa sarebbe il caso di sentire esperti sul caso per farsi illustrare le problematiche dei vari modelli

Tra le persone conosciute in questi anni mi sento di consigliare immediatamente di parlare con Toto Giudice di Milano (il famoso Mr. Buell Man), trovandolo al lavoro da Moto Officina Autorizzata a Milano (oppure scrivendogli su facebook). Toto ha messo le mani fin dagli inizi sulle prime Buell arrivate in Italia direttamente per Carlo Talamo, disputando anche il Campionato italiano BOT sul finire degli anni novanta.  

Altra persona che conosce molto bene la materia e che ultimamente si occupa di restauri ed elaborazioni Buell in Italia è Pierluigi Alghisi (cercatelo su facebook) presentato su questo blog tempo addietro. 

Se poi volete comprarne una potete contattare Alberto Zanini e gli amici del Reparto Sportivo (presenti anche su Instragram e Facebook sebbene abbiano base a Verona) che ve la troveranno direttamente negli States e si occuperanno di tutte le pratiche di immatricolazione e messa su strada (con relativi tagliandi). 

Si tratta di grandi appassionati e persone molto umili che credono in quello che fanno ed hanno molta cura di chi si rivolge a loro. Naturalmente ci sono anche altre persone esperte di Buell, come Andrea Arco (tanto per fare un altro esempio). Ci si può rivolgere anche ai dealer ufficiali Harley-Davidson. 

Per farvi un'idea su modelli ed elaborazioni varie, prima ancora di entrare nel dettaglio con i professionisti del settore, potrete consultare l'apposita sezione all'interno di questo blog,  sbirciare il blog dell'amico Paolo Ghirindelli, Duecilindri  oppure dare un occhiata ad elcorramotors.blogspot.com di Corrado Ottone.

Entrando nel dettaglio, sappiate che rispetto allo Sportster (che ha costi di gestione praticamente inesistenti) la Buell è molto dispendiosa, specialmente i modelli della serie XB con il telaio che funge dal serbatoio del carburante. Rispetto ai primi modelli degli anni novanta che avevano motori Sportster elaborati e montati su telai artigianali, i modelli XB hanno motori di "derivazione Sportster". Cioè si è partiti da quella base mutandone diversi componenti. Ciò rende anche più difficile la reperibilità dei ricambi. Considerate che strutturalmente i modelli XB hanno problemi di raffreddamento del cilindro posteriore che si è rotto su molti esemplari, così come molti hanno avuto problemi di malfunzionamento della pompa dell'olio che ha causato rotture nel motore.
Di seguito vi indico qualche sito internet dove potrete trovare i ricambi per Buell e farvi un'idea. 




4 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie mille!!!! Quando gente appassionata e competente come te apprezza non ci si può che rallegrare!!!!!

      Elimina
  2. Fiero di possederLa da anni....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Moto molto particolare, ma altrettanto entusiasmante. Ho avuto una M2 Cyclone dal 1997 al 1999 e mi ha lasciato il segno!

      Elimina