Harley-Davidson Sporster: la storia, le special e la pubblicità. Una sezione dedicata alle Buell motorizzate Harley-Davidson.

venerdì 10 maggio 2024

Il chopper di Gesù!!!!!!!





Da sempre l'idea del chopper è legata a qualcosa di mistico, forse perchè i primi chopper hanno iniziato ad essere sdoganati con Easy Riders, trovando consacrazione nei primi anni settanta durante l'epoca dei "figli dei fiori", nei quali si diffusero diversi culti religiosi all'interno delle varie comunità spontaneamente sorte, che si staccavano nettamente dal comune vivere ed agire.

Questo chopper su base Sportster 883 del 2002 è costruito da un'officina nipponica di nome Jesus Cycles.....

E' evidente il richiamo alla moto di Capitan America (Peter Fonda) in Easy Rider, per diversi aspetti quali la linea snella, gli scarichi alti, il piccolo serbatoio del carburante, il telaio rigido ed altri particolari che, in questo caso, non sono stati estremizzati come sul Panhead del film, ma mitigati nell'ottica del sano pragmatismo nipponico. 

La forcella ha la giusta inclinazione, il sissy bar non è alto come un grattacielo, il freno a disco viene montato anche anteriormente, la sella (composta di due parti) dotata di molle per il guidatore.

Il motore Sportster originale alloggiato in un telaio rigido sottoposto prima a modanatura e dopo verniciato in un colore grigio scuro-blu metallizzato, forse molto più adatto ad uno street-tracker di qualche contesto suburbano che ad un chopper in puro stile anni settanta.