Harley-Davidson Sporster: la storia, le special e la pubblicità. Una sezione dedicata alle Buell motorizzate Harley-Davidson.

Visualizzazione post con etichetta Harley-Davidson Italia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Harley-Davidson Italia. Mostra tutti i post

lunedì 16 maggio 2022

2008 - Sportster 883 standard


Nel 2008 Harley-Davidson Italia proponeva questa pubblicità sullo Sportster, segno evidente che qualcosa era cambiato, ma non troppo, rispetto ai primi anni novanta. La moto non solo è essenziale, ma il prezzo è rimasto praticamente invariato nel corso del tempo, considerando che nel 1992 uno Sportster 883 standard costava sedici milioni di vecchie Lire, mentre nel 2008 il prezzo è di poco più di ottomila Euro (con un anno di polizza furto ed incendio)

Inoltre tutti i modelli montano l'iniezione elettronica ed hanno l'antifurto di serie. Si sottolineano questi aspetti poichè lo scopo è quello di venire incontro ai motociclisti più esigenti che, solo qualche anno addietro, vedevano nello Sportster una moto ostica adatta unicamente agli harleysti. 

Si tratta di una serie di migliorie intervenute dopo il grande cambiamento del 2004, che portò ad una riprogettazione del telaio nella zona posteriore ed al montaggio del motore su supporti elastici in modo da ridurre drasticamente le vibrazioni.

domenica 20 febbraio 2022

Sportster 2012


Questa pubblicità del 2012 è un passo in avanti rispetto ad altre. A livello grafico non cambia praticamente nulla ma, forse per la prima volta, vengono messi in risalto i modelli di punta della gamma 1200: il Forty-Eight ed il Seventy-Two. Da quando è stato introdotto, nel 2009, lo Sportster 883 Iron ha da subito fatto registrare un numero di vendite impressionante, brillando di luce propria. 

Gli altri modelli della gamma Sportster ottengono buoni risultati di vendita, ma è il Forty-Eight ad entrare nel cuore degli appassionati, affiancato proprio nel 2012 dal Seventy-Two, destinato ad ottenere lo stesso successo (poi, purtroppo ciò non avverrà....).

Si punta su quindi su Forty-Eight e Seventy-Two considerando anche la loro attitudine alla customizzazione. Il messaggio di per se è coraggioso ma graficamente piatto e, da questo punto di vista, non aggiunge nulla di nuovo.

venerdì 18 settembre 2020

Sportster: possibile che non abbiano capito ?????



Dopo molto tempo torno a scrivere all'interno della sezione “Edito” dove spesso dico come la penso su argomenti e situazioni ruotanti attorno allo Sportster. Questa volta, come ben si può immaginare, l'argomento principe è la cessazione della commercializzazione dello Sportster nel 2021. Almeno in Europa. 

L'argomento l'ho trattato in maniera approfondita all'interno del sito corsedimoto.com e, ci tengo ulteriormente a precisare, che ancora non vi è stata alcuna comunicazione ufficiale da parte della Harley-Davidson (sarebbe interessante che quantomeno Harley-Davidson Italia si esprimesse in qualche modo sulle voci che girano da tempo....), ma qui mi pongo alcune domande.

Possibile che a Milwaukee non si siano resi conto dell'importanza commerciale e storica dello Sportster ???? 

Non capiscono che cessare la commercializzazione dello Sportster anche solo in Europa equivale a rompere con la tradizione ????

Hanno capito che Harley-Davidson (forse insieme solo a Moto Guzzi) si regge sulla tradizione ????

Hanno compreso che lo Street Rod non potrà mai sostituire lo Sportster ma solo essere affiancato ad esso ????? 

Si sono resi conto che produrre una moto di fascia più bassa dello Street Rod vuol dire prendere il marchio e letteralmente “buttarlo nel cesso” ????? 

Lo sanno che non solo gli appassionati, ma la maggior parte delle persone che si avvicinano ad Harley-Davidson vogliono V-Twin ad aste e bilancieri con l'eventuale raffreddamento a liquido nascosto ????

Per la foto di questo “Edito” ho scelto uno Sportster in serie limitata (10 esemplari in tutto), che fece Carlo Talamo attraverso la sua Numero Uno. L'unico in grado di comprendere il valore aggiunto dello Sportster (….e non solo....). 

 


venerdì 24 aprile 2020

Harley-Davidson Italia













Questo post è dedicato all'importatore italiano HD del quale ho raccolto alcune pubblicità sullo Sportster nell'arco di un decennio, tra il 2009 ed il 2018.


Quando Carlo Talamo decise di lasciare l'importazione di Harley-Davidson in Italia, era logico che molto sarebbe cambiato, ad iniziare dalla comunicazione.
Le prime pubblicità che vidi mi fecero inorridire. In netta antitesi con le emozioni che dovrebbero suscitare le Harley-Davidson.
Forse quelli come me che avevano vissuto per intero “l'epopea talamiana” si erano abituati troppo bene in tal senso. E forse nemmeno si poteva pretendere nell'immediato che si riuscisse a sostituire degnamente un genio della comunicazione (….e non solo della comunicazione....) come Carlo Talamo.
Nel tempo la situazione è notevolmente migliorata sia a livello grafico (cura dei dettagli), che di messaggio vero e proprio.
Le pubblicità dello Sportster degli ultimi anni hanno catturato notevolmente la mia attenzione, spesso con messaggi semplici e chiari. Vedasi quella del 1200Roadster del 2018 oppure quella riguardante le giornate dedicate ad Evel Knievel del 2016, elaborata a livello grafico ma molto immediata nel messaggio.

venerdì 13 luglio 2018

883 Iron - 2009

harley davidson sportster 883 iron my 2009 pubblicità


Quando la Iron venne messa in commercio immediatamente, come di consueto in queste occasioni, venne avviata una sapiente campagna di comunicazione.....


….incentrata soprattutto sull'effetto derivante dal poter acquistare il primo Sportster all-black. Probabilmente alla Harley-Davidson non si sarebbero aspettati gli ottimi risultati ottenuti negli anni a seguire, che hanno fatto della 883 Iron lo Sportster più venduto per molti anni. 

Parallelamente, infatti, iniziarono promozioni sull'acquisto della moto benchè il prezzo fosse di per se già allettante (8.500 Euro). Il kit  “Renegade”, evidenziato in questo messaggio pubblicitario, esalta l'aspetto black della Sportster, permettendo di acquistare alcuni accessori e capi di abbigliamento (rigorosamente neri) ad un prezzo assai vantaggioso.

Grafica molto “friendly” ed accattivante!


venerdì 9 marzo 2018

The summer is magic!

harley davidson italia pubblicità sportster 2017

Mai, come in queste giornate fredde e piovose, una affermazione è così appropriata......


Diciamolo apertamente: praticamente tutti stiamo aspettando l'estate, o quanto meno un poco di sole per riprendere le moto ed uscire a farci un giro. Qualunque moto sia. Non importa se vecchia o nuova, supersportiva o cafe racer, giapponese, europea o americana. C'è voglia di moto. Di andare in moto. Meglio se su uno Sportster. Harley-Davidson Italia nell'estate 2017 ha lanciato un invitante messaggio sotto tutti i punti di vista, facendo leva sulla voglia di andare in moto che aumenta con l'estate. Si poteva acquistare uno Sportster ed iniziare a pagarlo dopo quattro mesi, salvando così le desiderate vacanze.

Un messaggio reso ancora più invitante dalla foto di due biker che scorazzano su una montagna a bordo dei propri Sportster: un Roadster 1200 ed un Iron 883.

C'è da augurarsi che questa formula venga riproposta nell'estate del 2018, perchè è estremamente accattivante, grazie anche ad una grafica riuscitissima.  


giovedì 22 febbraio 2018

"Entra nel mondo Harley-Davidson......"

harley davidson sportster 1200 promozione 2018

…..è più facile di quanto pensi.......mille Euro di supervalutazione dell'usato per passare ad una Sportster 1200 nel periodo tra il 1 febbraio ed il 30 aprile 2018.


Harley-Davidson Italia avvia un'altra campagna promozionale per avvicinare nuovi clienti al mondo Harley durante l'inverno, in un periodo dell'anno in cui le vendite delle moto subiscono una contrazione fisiologica.

Questa iniziativa si inserisce all'interno di un piano di comunicazione e marketing diretto alla promozione del marchio, il cui tema centrale è quello di avvicinare il grande pubblico in qualche modo al mondo HD. Un mondo che può affascinare ed ammaliare, facendo sentire le persone parte di qualcosa di importante. 

Non a caso è stata scelta la Sportster 1200.  E' la moto che incarna più di tutti i gusti europei.  Estremamente facile da guidare, rispetto alla sorella da 883 cc costa un poco di più. Una sorta di moto “ponte” per l'eventuale passaggio alle cilindrate maggiori. Analizzando i dati dell'immatricolato Harley-Davidson dell'ultimo anno (dati che si trovano sulla rivista Motociclismo di febbraio 2018), notiamo che solo gli Sportster 1200 rappresentano quasi un quinto dell'immatricolato totale Harley-Davidson, che è di 5.346 moto.  Ciò mostra chiaramente quale sia l'importanza di questa cilindrata, ora forse ancor di più della 883

La campagna promozionale, ovviamente, termina tra la fine dell'inverno e l'inizio della primavera. Non a caso, sebbene la 1200 più venduta sia la Forty-Eight, è stata utilizzata la 1200 Roadster. Moto dai mille volti, impiegata da moltissimi dealer nell'edizione 2018 della Battle Of The Kings. Darà i suoi frutti questa iniziativa ???? 

Il presentimento è che, per una serie di motivi che verranno trattati in seguito, la cilindrata di riferimento all'interno del mondo Harley-Davidson sia destinata ad essere la 1200.

giovedì 14 dicembre 2017

"Show your dark side" - Forty Eight 2016

harley davidson forty eight 2016 adversiting

Guarda il tuo lato oscuro.


E' l'esortazione che Harley-Davidson Italia, nel 2016, lancia per promuovere la Forty-Eight, unitamente ad un latente invito a gettare un occhio alle altre moto della gamma “dark custom”. 

La Forty-Eight è cambiata, adeguandosi ai tempi. Nuovi ammortizzatori posteriori regolabili, nuova forcella da 49mm, cerchi in lega che sostituiscono quelli a raggi ed aspetto reso ancor più muscoloso, grazie alla livrea quasi interamente nera.

Il messaggio è chiaro: solo esplorando la propria parte negativa sarà possibile apprezzare la nuova Forty-Eight. Non solo. Consci del fatto che le Harley-Davidson hanno ormai una base tecnica importante e dalla quale non si può prescindere, vengono elencate le principali novità. Perchè, come tutte le Harley, la Forty-Eight non è solo una moto da portare al bar, ma da vivere in piena sicurezza e con altrettante emozioni.

Bella la grafica ed altrettanto il soggetto, ma avremmo evitato di inserire nel contesto il biker per un semplice motivo: il lato oscuro può essere anche animale e deve essere sublimato nei pensieri, non nelle immagini troppo esplicite. 


mercoledì 8 novembre 2017

Lo Sportster ad Eicma 2017

sportster pubblicità eicma 2017

“Ti basta l'essenziale per spingerti oltre”.


Un semplice invito rivolto da Harley-Davidson Italia a tutti gli appassionati: accorrete a vedere gli Sportster!!!!! 

Dal 9 al 12 novembre, padiglione 24, stand p.54.

Un messaggio non di poco conto, considerando che da poco a Milwaukee hanno fatto una vera e propria rivoluzione presentando i nuovi modelli della gamma Softail 2018.

Segno che lo Sportster è ancora un punto cardine nella produzione Harley-Davidson.  Non è solamente il modello che permette l'accesso al mondo Harley, ma una moto con una connotazione ben precisa, che nel tempo ha trovato una ampia cerchia di estimatori. 

La stessa filiale italiana, infatti, lo sottolinea successivamente: “Sportster: una parola che da 60 anni è sinonimo di stile inconfondibile, carattere da vendere, sogni ad occhi aperti. Ora tocca a te passare dalla parola ai fatti. 

In Italia nei primi anni novanta, quando il fenomeno Harley-Davidson era agli albori, lo Sportster rappresentava spesso la moto di transizione verso i Big Twin. La si comprava per il prezzo non troppo alto e per capire come fossero le moto americane. Poi, dopo qualche anno, si passava ai modelli più grossi. Un certo Carlo Talamo, però, comprese immediatamente lo Sportster avrebbe potuto vivere di vita propria, intraprendo una serie di iniziative. E ci aveva visto giusto!!!!
Tornando ai giorni odierni: perchè comprare lo Sportster ????
Tralascio gli aspetti di contorno legati al marchio Harley, focalizzandomi sulla moto stessa. 

Lo Sportster è una moto robustissima che richiede pochissima manutenzione, offerta ad un prezzo onesto (10.300 Euro per la 883 Iron, cioè il modello di accesso, sono in linea con le altre moto di pari cilindrata presenti sul mercato....), con una facilità di ricambi incredibile, sulla quale si può giocare a piacimento con customizzazioni di tutti i tipi e dalla linea sempre attuale

E' sufficiente come risposta ???? Se lo è andatela a vedere, ma se avete ancora qualche dubbio provatela presso qualche concessionario!!!!! 



venerdì 8 settembre 2017

Sportster....sessant'anni di emozioni uniche!!!!!

pubblicità sportster 60 anni by hd italia 2017 primo ed ultimo vicini

Per celebrare la lunga vita dello Sportster, dopo aver avuto l'onore di raccontarne la sua storia sulle pagine di “Ferro Magazine”, approfondirò ancora più l'argomento da qui alla fine dell'anno. Perchè va reso onore sia ad una moto leggendaria, sia a coloro che hanno sempre creduto in questo progetto.


La pubblicità della Harley-Davidson Italia, di per sé, non avrebbe bisogno di altri commenti: lo Sportster non è solo una moto incredibile per longevità e caratteristiche rimaste praticamente immutate nel tempo. E' una moto che intriga, colpisce e stupisce, con cui poter fare di tutto e dotata di un motore di una robustezza incredibile, che negli anni ha subito solo quei necessari aggiornamenti, indispensabili per l'adeguamento ai tempi. 

Da primi esemplari con le teste in ghisa agli ultimi Evolution ad iniezione è passata una vita. Eppure il tempo sembra meno, perchè i miglioramenti sono stati sempre ponderati e ridotti al minimo, cosicchè il basamento degli ultimi motori non si discosta troppo da quello delle prime unità potendo supportare carichi di lavoro notevoli senza rischio di rotture. Le potenze sono andate dai 40 cv fino agli oltre 90 di alcune versioni, raggiunte intervenendo anche sulle misure di corsa ed alesaggio. Gli stessi motori Sportster sono stati anche utilizzati a lungo per equipaggiare le Buell, mantenendo sempre una loro caratteristica fondamentale (…..e poco in voga sulle moto odierne....): la distribuzione ad aste e bilancieri con quattro alberi a cammes nel basamento, ognuno azionante una valvola di un cilindro.

Per l'anno 2018 Harley-Davidson ha presentato numerosi modelli rivoluzionari e di altri nei prossimi anni si parla. E' lecito e legittimo aspettarsi anche dei cambiamenti per lo Sportster, anche se mi auguro non siano sempre in linea con quanto è avvenuto fino ad ora. 

Spero solo che a Milwakee abbiano compreso la necessità di avere uno Sportster con le ruote artigliate per completare la gamma.     
 
 


venerdì 23 dicembre 2016

Quale Sportster vorreste per Natale ????

harley davidson xlcr 1000

carlo talamo pubblicità sportster rosso e bianco elaborato
Sportster 1200 S pubblicità numero uno anno 2000

jacopo monti in tuta da gara con grafiche divisa cameriere

jacopo monti in flat track on his sportster 883 pink

 

Scrivete la vostra letterina e pensate che il vostro desiderio si potrebbe avverare. Quale è la moto dei vostri sogni tra i tanti modelli prodotti dal 1957? E perchè?  Potete dare poche opzioni.....


Caro Babbo Natale, non so se leggerai mai la mia lettera, ma ci provo lo stesso. Qualora, poi, volessi decidere di esaudire qualche mia richiesta, sappi che vorrei trovare sotto l'albero la famosa (o famigerata....) XLCR 1000.
Sai, per me è la moto di serie più bella al mondo. Non so dirti come mai mi piaccia così tanto. Forse c'è qualcosa di misterioso che la circonda. O forse perchè rappresenta la prima, vera, cafe racer prodotta negli States ed ha una linea senza tempo. Non so. Mi rendo conto che si tratta di tanti denari (dai 15.000 ai 20.000 Euro), però ci provo lo stesso a chiedertela. E pensare che quando quel  “geniaccio” di Willy G. Davidson la ideò, non si sarebbe mai aspettato quanto sarebbe successo dopo. Men che mai se lo sarebbero aspettato a Milwakee. Dapprima un fallimento eppoi un pezzo per collezionisti, ricercatissimo in ogni parte del globo.

Qualora la XLCR 1000 fosse una richiesta un poco esagerata, vorrei avere uno degli Sportster creati da Carlo Talamo. Ti starai domandando perchè ti faccio una simile richiesta, in fondo si tratta dei semplici Sportster con motore Evolution customizzati.
Ammiravo Carlo Talamo ed avere una delle moto progettate da lui (tu dovresti convincere a venderla a prezzi ragionevoli) vorrebbe dire chiudere il cerchio lasciato aperto dalla sua prematura scomparsa, dato che per me è stato un genio del ventesimo secolo, del tutto paragonabile a Leonardo.

Mi rendo conto, però, che anche questa richiesta potrebbe essere molto difficile da esaudire, per cui concludo con qualcosa di più semplice: uno Sportster 1200S a quattro candele, da poter elaborare a piacimento. La trasformerei in una street-tracker da urlo, pur mantenendo gran parte dei componenti originali. Di preciso ancora non ho un'idea, ma so che terrei la forcella originale, lavorando solo sulla parte interna, cambierei gli ammortizzatori posteriori e tirerei fuori qualche altro cavallo dal motore attraverso carburatore, centralina, alberi a cammes e scarico, in modo da non comprometterne l'affidabilità. 

Già che ci sei, ti chiedo di esaudire anche un altro desiderio: convinci la Harley-Davidson Italia a creare il Trofeo Short-Track 883, come fece la Numero Uno venti anni fa, in modo che io possa ammirare il mio amico Jacopo Monti.
Quando lo vedevo correre impazzivo. Mi faceva saltare sulla sedia.
Un mix tra Colin Edwards ed Antony Gobert: due tra gli eroi della Superbike che ho ammirato
. Se tornasse a correre in un trofeo dove tutti hanno le moto uguali, batterebbe chiunque, a dispetto degli oltre quarant'anni che ha. Perchè è un talento puro. Perchè è follia pura!

Capisco, caro Babbo Natale, di averti scritto una lettera molto impegnativa e, probabilmente, difficile da esaudire. Però, per qualche notte, si può sognare anche l'impossibile......



lunedì 2 maggio 2016

#HARLEYGRAM

 

Dalla Harley-Davidson Italia arriva questa piacevole iniziativa, dedicata ai possessori della famiglia Sportster.   

 

Si tratta, per chi vuole,  della possibilità di pubblicare sulla pagina Instagram di Harley-Davidson Italia https://www.instagram.com/harley_italia/  la propria moto attraverso l'hashtag di cui sopra. E' un bel modo non solo di coinvolgere quanti hanno uno Sportster, ma anche di avvicinare coloro che tra questi, per vari motivi, non partecipano agli eventi ufficiali HOG o alle iniziative dei vari dealer.

Da poco, inoltre, si è conclusa la Battle Of The Kings, competizione riservata agli Sportster elaborati dai dealer, che ha riscosso notevole successo ed è stata, inoltre, appena presentata la nuova 1200 Roadster.  Segnali facenti pensare una presa di coscienza costante e continua sia da parte della casa madre che, nel caso specifico, dalla filiale italiana, della notevole rilevanza dello Sportster all'interno della Harley-Davidson non solo in termini di puro mercato, ma come il modello più idoneo ad avvicinare possessori e non al mondo del “bar & shield”.

Aspettiamo con ansia altre iniziative dedicata allo Sportster: regina incontrastata delle vendite Harley-Davison in Italia. Infatti analizzando i dati (fonte Motociclismo maggio 2016), i numeri parlano di un immatricolato di questi primi mesi del 2016 pari a 1345 moto, di cui più di un terzo è rappresentato dai vari modelli Sportster. 


venerdì 5 giugno 2015

Custom Kit - 2009

Nell'era post Carlo Talamo, cioè  dopo il 2001, la comunicazione in Italia della Harley-Davidson cambia, così come cambiano le strategie di marketing. Sino a quel periodo le pagine pubblicitarie erano praticamente incentrate sulla pura emozionalità del marchio Harley-Davidson. Successivamente diventano rilevanti anche altri aspetti. In Italia dal 2004 inizia una crisi economica senza precedenti. Sebbene la Harley-Davidson avesse sempre avuto una nicchia di mercato tuttavia lo Sportster, da molti considerato un modello di accesso alla gamma, da altri una vera e propria icona, rappresenta quasi la metà delle vendite del marchio americano, stante anche per il suo prezzo di vendita contenuto. Logico, quindi, vedere da parte dell'importatore italiano  strategie di comunicazione e di marketing mirate a porre in evidenza l'abbordabile costo di acquisto dello Sportster, proponendo anche degli incentivi di vario genere.