Tutto su Harley-Davidson Sporster: la storia, le special e la pubblicità fatta in Italia dagli anni novanta. Una sezione dedicata alle Buell motorizzate Harley-Davidson.

mercoledì 20 aprile 2016

Harley-Davidson 1200 Roadster




 

Lontano dai clamori dei più importanti eventi, la Harley-Davidson presenta il nuovo Sportster Roadster con motore 1200. Una moto ispirata alle gare degli anni cinquanta.

 

Era da tempo che si invocavano nuovi modelli Sportster, dalle connotazioni differenti rispetto a quelli attualmente in produzione. A Milwakee debbono aver udito gli echi delle esortazioni provenienti da ogni parte del globo. O forse, più, semplicemente, dopo aver effettuato opportuni studi ed indagini di mercato hanno compreso che era il caso di lanciare la produzione di un nuovo modello.

Anche dalle pagine di questo blog  ( http://www.1957legend.it/2016/02/quando-non-ci-sono-cambiamenti.html  ) un paio di mesi addietro avevamo lanciato un grido di allarme sul fatto che servissero nuovi modelli Sportster e con connotazioni differenti.

Finalmente è stata messa in produzione la nuova Sportster Roadster. Una moto che non tradisce lo spirito Harley-Davidson ad iniziare dalle forme e dalla notevole quantità di metallo utilizzato,  per finire, poi, al prezzo.

Il cuore della Roadster è il motore 1200 (cilindrata ottenuta portando l'alesaggio da 76,2 mm dei motori 883 ad 88,9 mm e lasciando invariata la corsa) raffreddato ad aria con distribuzione ad aste e bilancieri,  che cromaticamente richiama quello della Nighster messa in produzione diversi anni addietro.
Rispetto agli altri modelli Sportster, le principali innovazioni sono a livello di ciclistica, con una nuova forcella da 43 mm a steli rovesciati (vista prima solo sulla XR 1200), cerchi in alluminio a cinque razze da 19 mm di diametro all'anteriore e 18 al posteriore e doppio freno a disco (ovviamente con ABS) flottante all'anteriore.
Va poi menzionato sia il nuovo strumento digitale, i corti parafanghi, la diversa sella, il manubrio ribassato che, unitamente agli ammortizzatori posteriori conferiscono alla Roadster un assetto da moto stradale, diverso dalle altre versioni, in quanto molto più caricato sull'anteriore.
Il tutto con un prezzo di listino che parte da 13.000 Euro.


UP: la forcella a steli rovesciati abbinata al doppio freno a disco flottante, nuovo cerchio e grintoso parafango corto

DOWN: avremmo voluto uno scarico due-in-uno ed una diversa parte posteriore, più in linea con l'indole della moto