The Legend of Harley Davidson Sportster

Harley-Davidson Sporster: la storia, le special e la pubblicità. Una sezione dedicata alle Buell motorizzate Harley-Davidson.

martedì 20 febbraio 2018

Gamma Sportster 2013

xl 1200 custom anniversary 2013

Dominano i modelli Custom 1200 in diverse varianti, caratterizzati dalla panciuta ruota anteriore da 16 pollici. I motori 883 sono montati su Iron, R, e Superlow.




sportster 883 r 2013
883 R - 2013
883 R: caratterizzata per il doppio freno a disco anteriore, il motore nero, la doppia sella e le grafiche racing. Disponibile nei colori: Vivid Black e Brillant Silver Pearl. Prezzo 9.100 Euro


sportster 883 iron 2013
883 Iron - 2013
883 Iron: moto tutta nera, si distingue dalla R per il singolo freno a disco anteriore, il manubrio più basso, la sella singola e la differente grafica.
Disponibile nei colori: Big Blue Pearl, Candy Orange, Black Denim. Prezzo 9.100 Euro


sportster 883 superlow 2013
883 Superlow 2013
883 Superlow: la sella nettamente più bassa rispetto agli altri due modelli, monta differenti cerchi (18 anteriore e 17 posteriore anziché 19 e 16 degli altri modelli) in lega con un disegno caratteristico. Disponibile nei colori Vivd Black, Big Blue Pearl, Candy Orange/Beer Bottle, Birch White/Midnight Pearl. Prezzo 9.200 Euro.


sportster seventy two 2013
Seventy Two 2013
Seventy-Two: nel secondo anno di produzione si aggiungono nuove livree metalflake. Intatte le caratteristiche tecniche con i cerchi da 21 pollici all'anteriore e 16 al posteriore. Numerose le cromature. Disponibile nei colori: Big Blue Pearl, Chrome Yellow Pearl, Black Denim, Hard Candy Big Red Flake, Hard Candy Coloma Gold Flake, Hard Candy Lucky Green Flake. Prezzo 11.600 Euro


sportster forty eight 2013
Forty Eight - 2013
Forty-Eight:  quest'anno non vi sono modifiche, rimanendo immutato sotto ogni aspetto. Disponibile nei colori: Vivid Black, Big Blue Pearl, Ember Red Sunglo, Hard Candy Coloma Gold Flake. Prezzo 11.400 Euro


sportster 1200 c 2013
1200 C - 2013
XL 1200 C: presentato nel 2011, questo modello ha goduto di immediato successo. Si caratterizza principalmente per le ruote a raggi, manubrio arretrato e grossi riser. Disponibile nei colori: Vivid Black, Big Blue Pearl, Ember Red Sunglo,  Candy Orange/Beer Bottle. Prezzo 11.500 Euro



sportster 1200 ca 2013
1200 CA - 2013
XL 1200 CA: tributo alle auto derivate di serie che si sfidano  nel campionato North American Stock Car. Si distingue per ruote a razze anodizzate nere, un manubrio più piatto , verniciatura bicolore specifica.  Prezzo 12.000 Euro



sportster 1200 cb 2013
1200 CB - 2013
XL 1200 CB: manubrio alto, ruote a raggi nero satinato, colorazione nera opaca. Disponibile nei colori: Denim Black. Prezzo 11.700 Euro



sportster 1200 c custom 2013
1200 C Custom - 2013

XL 1200 C Custom:  manubrio largo ed arretrato, serbatoio con finiture ed emblemi bronzei, cerchi in lega cromati. Disponibile nei colori: Livrea Anniversary bicolore. Prezzo 12.300 Euro

venerdì 16 febbraio 2018

Battle Of The Kings 2018

battle of the kings 2018 hd parma

battle of the kings 2018 hd speed shop firenze

battle of the kings 2018 hd varese

battle of the kings 2018 hd motorfan riccione

battle of the kings 2018 hd route 76 jesi

battle of the kings 2018 hd route 76 jesi
HD Route 76 - Jesi

battle of the kings 2018 hd route 76 jesi
HD Route 76 - Jesi

battle of the kings 2018 taddys hd milano
Taddy's HD Milano

battle of the kings 2018 taddys hd milano
Taddy's HD Milano

battle of the kings 2018 hd monza
HD Monza

battle of the kings 2018 hd monza
HD Monza

Italia sempre in pole. Ma gli altri ????


La Battaglia dei Re è giunta alla quarta edizione e, purtroppo, c'è stato un calo che era lecito aspettarsi. Non è dato sapere se è imputabile ad un regolamento forse troppo restrittivo (6000 Euro di budget e moto che deve essere omologabile su strada) o se, semplicemente, il contest ha fatto il suo tempo. 

In Italia tutti i dealer si sono Impegnati molto realizzando oneste moto, ma senza acuti di sorta salvo, ovviamente alcune eccezioni

In Europa invece diversi paesi non hanno neppure partecipato (vedi ad esempio Francia e Spagna) ed in molti altri i dealer coinvolti sono stati davvero pochi. 
Almeno in Italia si è assistito ad una eterogeneità di moto da elaborare con prevalenza, nemmeno a dirlo, di Sportster. Il filone più seguito è stato quello delle elaborazioni in chiave sportiva o cafe-racer.

Molti dealer hanno costruito la loro special utilizzando come base la Street 750 nelle sue varie declinazioni. E questo fa riflettere non poco. La sensazione è che sia stato uno stratagemma per dare impulso alle vendite di una moto che non ha trovato i favori del pubblico ed è lontana anni luce dal brand Harley-Davidson, almeno per come è concepito nella maggior parte dei motociclisti

Ma questo stratagemma, potrebbe nel lungo periodo rivelarsi una mossa astuta, specialmente se confrontato con il mercato mondiale e con la rivale per eccellenza di Harley-Davidson: parliamo della Indian. 
La casa di Springfield ha da poco realizzato un motore da 750 cc raffreddato a liquido, equipaggiante il modello  FTRche corre nel flat-track. Anche la casa Harley-Davidson ha una 750 raffreddata a liquido, derivata dalla Street: la XG750R che si confronta con la Indian sugli ovali in terra battuta. La mossa di realizzare delle special per il contest utilizzando come base la 750 potrebbe giovare sia ad un aumento delle vendite sia, di riflesso, a sviluppare ulteriormente il modello e non perdere il confronto con la Indian nel momento in cui la FTR dovesse essere messa in produzione.   
 


martedì 13 febbraio 2018

Arizona 883 XL

sportster iron 883 scrambler by hd on the road napoli

sportster iron 883 scrambler by hd on the road napoli

sportster iron 883 scrambler by hd on the road napoli

sportster iron 883 scrambler by hd on the road napoli

Nome giusto per una moto pensata per affrontare le sabbiose strade metropolitane e qualche divagazione sulla spiaggia.....


Non finirò mai di ripetere che nella gamma Sportster manca un modello con le ruote tassellate. Diversi sono coloro che provano a costruirne una e si tratta per la maggior parte di ottime proposte. Anche in questo caso sono andato a scovare una scrambler che mi ha indotto qualche riflessione. E' stata costruita da un dealer sulla base di un modello in produzione, intervenendo in maniera non esagerata, cercando soprattutto di ridurre il peso

E' uno spunto interessante. Il lavoro si è concentrato sulle sovrastrutture ed è stata fatta particolare attenzione alla parte posteriore. Il parafango è stato accorciato ed ora poggia sia sui supporti originali, sia su un arco specificamente realizzato che lo avvolge. Fortunatamente nulla a che vedere con quanti segano la parte posteriore del telaio per ottenere un effetto “short”.  

Seppur senza esagerare, è stato alzato un poco l'assetto e sono stati scelti pneumatici tassellati che possono essere tranquillamente utilizzati sul normale asfalto (….a patto di trovarne all'interno delle città....). Questi sono gli aspetti salienti della “Arizona”. A corredo una serie di piccoli elementi che piacciono tanto, come la piastra para-motore in alluminio, il manubrio con il traversino e la griglia per il faro anteriore.

Sebbene la moto mi piaccia moltissimo, non mi convincono due aspetti: il terminale di scarico che “spara” verso l'alto ed il cornetto di aspirazione libero, senza alcun elemento filtrante.

venerdì 9 febbraio 2018

Paso 2.0 Repplica

sportster 1200 roadster cafe racer tribute to renzo pasolini

sportster 1200 roadster cafe racer tribute to renzo pasolini

sportster 1200 roadster cafe racer tribute to renzo pasolini

sportster 1200 roadster cafe racer tribute to renzo pasolini

Se Renzo Pasolini fosse ancora vivo, quale sarebbe la sua moto ???? Ecco una possibile risposta......


Ai ragazzi della neonata concessionaria di Riccione non si può imputare la mancanza di inventiva. Quando hanno dovuto concepire il progetto per il contest, hanno pensato qualcosa di originale, interpretando la moto del “Paso”.

La base è una 1200 Roadster, ma sembra una vera e propria race-replica costruita attorno al motore Sportster. Moltissime parti provengono dal catalogo “Genuine”, ma molte altre, come il cupolino con il faro disassato e l'inusuale scarico con terminali “short”, sono pezzi unici. C'è pure qualche vera “chicca” come il faro a led integrato nel codone. 

Tutto è ottimamente accordato in modo da creare forme armoniche, che rendono la  “Paso 2.0 Repplica” una moto di gran classe. 

Di per se non è un progetto innovativo, ma rende bene il concetto di fondo e piace molto l'idea di un tributo al mitico Pasolini.

martedì 6 febbraio 2018

1200 Black Rain

sportster 1200 roadster black rain xlcr style by hd speed shop

sportster 1200 roadster black rain xlcr style by hd speed shop

sportster 1200 roadster black rain xlcr style by hd speed shop

sportster 1200 roadster black rain xlcr style by hd speed shop


Ispirata alla moto del celebre film, questo Roadster 1200 è stato ottenuto attraverso pochissimi e mirati interventi.


Era il 1989 quando uscì nelle sale cinematografiche il celebre film interpretato da Michael Douglas nel quale è un poliziotto di New York che si ritroverà a combattere contro la mafia giapponese. Nel film Michael Douglas cavalca una Sportster Evolution  molto simile ad una XLCR 1000, con la quale vince anche una sfida contro una moto giapponese sportiva.

La Roadster realizzata dai ragazzi di HD Speed Shop Firenze è un tributo sia alla moto del film che alla celebre XLCR 1000 progettata da Willie G. Davidson.
Per ottenerla gli interventi non sono stati molti, dal momento che la Roadster 1200 è un'ottima base se la si vuole elaborare in chiave sportiva o cafe racer.

E' stato montato un codino monoposto in stile flat-track ed un cupolino con plexiglass, semi-manubri e comandi arretrati, uno scarico due-in-uno (probabilmente prelevato da una XR 1200 Trofeo) ed un filtro dell'aria aperto Scremin'Eagle. Sono stati aggiunti altri piccoli particolari e si è verniciato quasi tutto in nero, salvo il serbatoio del carburante che ha le parti laterali color oro, il cui contrasto con il resto della carrozzeria esalta notevolmente la linea della moto.

Sarebbe interessante riuscire a conoscere il costo di questa realizzazione e sapere se è in progetto un kit, che colmerebbe il vuoto lasciato da una moto stupenda come la XLCR.




venerdì 2 febbraio 2018

Boatster

883 iron with boat tail and number one paint by hd breva e tivan

883 iron with boat tail and number one paint by hd breva e tivan

883 iron with boat tail and number one paint by hd breva e tivan

883 iron with boat tail and number one paint by hd breva e tivan

Look anni '70 per questa Iron costruita dal dealer Breva e Tivan in occasione della Battle of The Kings 2018.


Un piede nel futuro mantenendo un legame con il passato. 
Con questi presupposti è partito il progetto Boatster, i cui tratti caratteristici sono: il parafango posteriore tipo “boad-tail”, che richiama esplicitamente quello montato su FX e Sportster negli anni settanta, unitamente alla verniciatura “Number One”. 

Si tratta di una moto realizzata attingendo a piene mani da parti aftermarket e dal catalogo Genuine (cover, filtro dell'aria Stage 1 ed ammortizzatori), di cui l'unico elemento costruito in casa è il doppio collettore di scarico.

Non si può parlare di progetto innovativo o elaborato, dato che nel  2016 qualcuno aveva già solcato questa strada,  ma si tratta comunque di una bella custom che  piace per alcuni abbinamenti, come il parafango posteriore, la verniciatura e lo scarico old style, potendo lanciare il filone  “Sportster anni settanta”. 

Ci vorrebbe qualche ulteriore dettaglio come un lungo parafango anteriore. Sono comunque piccoli affinamenti non influenti su un progetto molto curato, in grado di mostrare apertamente le prerogative del dealer.

martedì 30 gennaio 2018

VRR: Vintage Roadster Racing

sportster roadster racing green with fairing by west flanders hd

sportster roadster racing green with fairing by west flanders hd

sportster roadster racing green with fairing by west flanders hd

sportster roadster racing green with fairing by west flanders hd

sportster roadster racing green with fairing by west flanders hd

Arriva dal Belgio questa 1200 Roadster “vintage racing” che promette fuoco e fiamme non solo in strada....


Sembra che il filone racing anni settanta, ottanta e novanta, stia trovando i suoi adepti nel mondo Harley-Davidson, preannunciando non solo altre, future, elaborazioni a tema, ma anche dei kit prodotti in serie, da montare facilmente.

Il gioco, attingendo anche al vasto catalogo  “Genuine”,  potrebbe essere relativamente facile e non molto dispendioso se non si mette mano al motore ma ci si limita ai piccoli interventi indispensabili per liberarne la voce ed un poco di più il carattere.

Questa Roadster, ha una carrozzeria appositamente realizzata, composta dal cupolino racing con il doppio faro integrato, come le moto da endurance, un codone monoposto dotato di sella in pelle con cuciture a vista realizzate a mano, e delle semi-carene sui lati a coprire il motore, che non trovano soluzione di continuità con il grosso cupolino. Soluzione vista per la prima volta diversi anni addietro sulle moto di Mr.Martini:  non si tratta, quindi, una novità

E' stato però evoluto il concetto, dal momento che le due carene sono asimmetriche: quella sinistra copre per intero il motore, mentre quella di destra solo una parte, lasciando in bella vista lo scarico due-in-uno dalla forma tipica delle moto da drag-racing. La verniciatura è stata studiata attentamente ed è anche questa inusuale per la tonalità del colore, si lega al tipo di moto. Il resto delle parti speciali è composto da un filtro dell'aria aperto RSD, ammortizzatori regolabili, semi-manubri e pedane arretrate.

Se da questa moto, ne verrà prodotto un kit ad un prezzo non esagerato, siamo convinti che avrà molto seguito.