Harley-Davidson Sporster: la storia, le special e la pubblicità. Una sezione dedicata alle Buell motorizzate Harley-Davidson.

Visualizzazione post con etichetta XB12R. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta XB12R. Mostra tutti i post

venerdì 6 aprile 2018

Periodo di transizione


Se l'anno 2004 ha rappresentato un momento importante per la gamma Buell, con l'entrata in produzione delle motorizzazioni da 1203 cc, il 2005 appare ben diverso.


In catalogo restano solo tre modelli, scomparendo la XB9R Firebolt. La riduzione a tre dei modelli in produzione non deve ingannare, poiché sono in cantiere altri modelli (come la Ulysses che vedrà la luce l'anno seguente) per il futuro.
La Lightning e la Firebolt 1200 vengono affiancate dalla XB9SX Lightning City che avrà un discreto successo negli anni seguenti.
Le due motorizzazioni sono identiche dal momento che cambia solo la corsa, rimanendo identico l'alesaggio, ma distinguibili per il basamento chiaro della versione 1200.
Come detto in gamma sono presenti:

XB12R Firebolt: semimanubri, mezza carena, cerchi color oro, adatta sia per la strada che per la pista.

XB12S Lightning: manubrio alto, cupolino, assetto studiato per il misto-stretto.

XB9SX Lightning City: carrozzeria blu trasparente, manubrio alto con paramani, cerchi neri, motore da 984cc, spirito cittadino.



venerdì 2 marzo 2018

Novità per l'anno 2006

buell my 2006 xb12r  xb12s  xb9s

buell ulysses 2006

Novità per la gamma XB con l'arrivo della Ulysses. La Firebolt è disponibile solo con motore 1200.


Nel 2006 arriva la Ulysses (XB12X), moto nata per il turismo a medio raggio. Si connota per il telaio allargato e l'aumento della capienza per la benzina, il forcellone allungato, sospensioni Showa con maggior escursione, pneumatici Dunlop D616 appositamente creati, cupolino in plexiglass aggiuntivo a pressione, sella del passeggero ribaltabile, possibilità di montare in optional borse e baule dedicate. Viene utilizzato il motore da 1203 cc montato elasticamente sul telaio. Sebbene sia annoverata tra le maxienduro e si punti molto a livello commerciale su questo modello, in realtà le delusioni saranno molte e la moto non troverà una precisa collocazione.

Per il resto la gamma Buell resta sostanzialmente composta dalla serie XB (serbatoio del carburante incorporato nel telaio e quello dell'olio nel forcellone), in alcune varianti di motore, telaio ed allestimenti in modo da creare diverse combinazioni, come se fosse un vero e proprio “puzzle”.
La più sportiva, la Firebolt (XB12R), monta solo il motore da 1203 cc, abbinando ai cerchi color oro, carrozzeria nera, rossa o blu e telaio grafite.
Lo stesso motore equipaggia la Lightning, nelle versioni S (versione base) SS (telaio della Ulysses con geometrie differenti per favorirne la stabilità). Queste sono le sigle per distinguerle.

Compare poi la XB9SX City X, creata per favorirne l'utilizzo cittadino, che si differenzia dagli altri modelli solo per alcuni aspetti, che non ne alterano le caratteristiche sostanziali. 
Monta, infatti, la carrozzeria blu trasparente, un manubrio da supermotard con para-mani, griglia sui fanali, sospensioni ammorbidite, sella abitabile.
Il motore utilizzato è quello da 984 cc, che si differenzia dall'unità di maggior cubatura per una minor corsa. 




martedì 26 luglio 2016

Buell XB9 / XB12 - gamma 2004

buell xb gamma 2004 pag 1
buell xb gamma 2004 pag 2

buell xb9r 2004

buell xb9s 2004

buell xb12r 2004

buell xb12s 2004

 

Il 2004 vede l'ingresso dei modelli XB dotati del nuovo motore da 1200 cc, che affiancano quelli esistenti con cilindrata di 984.

 

Si tratta dello stesso motore ad aste e bilancieri di 984 cc montato inizialmente sui modelli XB, derivato da quello Harley-Davidson Sportster, che gode di un aumento di cilindrata e di cavalli, grazie ad un incremento della corsa (l'alesaggio rimane identico per entrambi i motori).

I cavalli sono poco più di 84 per i motori da 984 cc e circa 95 per i motori da 1203 cc.

La differenza in termini di potenza non è molta (circa 10), ma cambia un poco il comportamento del nuovo motore che, rispetto al modello di cilindrata minore, ha una minor propensione all'allungo (6800 rpm in luogo dei 7400) ed è dotato di maggior coppia ai medi regimi.
Per entrambi i motori il rapporto di compressione è di 10:01.

Confrontando le differenze tra i motori che equipaggiano la serie Sportster, nelle due cilindrate da 883 e 1200 cc, possiamo notare come per i motori Buell i tecnici abbiano lavorato in maniera differente per ottenere un aumento di cilindrata.
Il motore 883 dello Sportster ha un rapporto alesaggio/corsa pari a 76,2 x 96,8, con un rapporto di compressione uguale a 9:01.
La cilindrata 1200 è stata ottenuta grazie ad un aumento dell'alesaggio (che viene portato ad 88,9 mm con una cilindrata effettiva di 1202 cc), unitamente ad un maggior rapporto di compressione pari a 10:01, lasciando invariata la corsa.


Ovviamente è un diverso approccio che hanno avuto i tecnici Buell rispetto a coloro che hanno lavorato sui motori Sportster.

La gamma nel 2004 è composta dai modelli XB9S, XB9R, XB12S, XB12R.
I modelli di maggior cilindrata mantengono le stesse caratteristiche ciclistiche di quelli dotati di motore da 984 cc, salvo un leggero aumento del peso a secco.

Come fare a riconoscere le due motorizzazioni al primo impatto ???
I modelli 1200 hanno cerchi e carter motore color oro.